martedì 26 gennaio 2016

Il più bello dei mari

Eccomi di nuovo a raccontarvi di una bellissima collaborazione!

Ricorderete forse quando parlavo del WAI, un gruppo di amici e colleghi con cui ci si ritrova per condividere i nostri percorsi creativi e lavorare assieme (e mangiare!).
Negli anni il gruppo si è allargato, si è ristretto, c'è chi si è aggiunto, qualcuno è sparito.
Ma è rimasto un nucleo forte, per lo più il nucleo originale con l'arrivo di nuovi elementi; forte perché legati da rapporti di vera amicizia.

Con loro era già nato un progetto, questo.

A novembre la mia amica Laura ci contatta (me e altre 6 Waiste) e ci propone un nuovo lavoro collettivo: illustrare le sue poesie.
L'idea di Laura è quella di pubblicare un libro, regalarlo alla sua dolce metà (nonché Waista storico e grande amico) e poi magari provare a venderlo e donare i ricavati in beneficienza.

Come rifiutare una proposta simile!

Alice Beniero

Inutile dire che ci siamo tutte precipitate a capofitto nel progetto, nonostante i mille impegni quotidiani (sotto Natale...), ma con l'entusiasmo che solo il creare e il condividere con amici può far nascere.

Ognuna di noi ha letto le poesie di Laura e ha scelto di pancia quelle che sentiva più affini; con uno scambio di mail infinite ci siamo smistate le poesie restanti e abbiamo deciso assieme grafica e impaginazione.

Susanna Selici

Poi ognuna nel proprio silenzio ha dato vita a un'illustrazione a pagina intera e a piccoli scontorni.
Sempre in punta di piedi abbiamo cominciato a condividerle nell'ormai foltissimo giro di mail e...

Magia.

Non so se sia stata la forza dell'immaginario profondo di Laura, o l'amicizia e il lavoro che ci lega, o semplice "coincidenza"... ma tra le varie immagini liberamente nate dalle nostre matite e penne grafiche sono emersi spontaneamente richiami, risonanze, simboli ricorrenti.

Ilaria Mozzi

E la seconda magia è stato vedere come, una volta impostato i libro (con un ordine delle poesie originariamente prestabilito dall'autrice), le illustrazioni, oltre ad impreziosire ancor più gli splendidi versi, creavano con le immagini accostate nuove storie e messaggi.

Chiara Buccheri

Dopo un mese e mezzo il libro ha visto la luce ed è stato pubblicato tramite il portale di Lulu EI, e da lì potete ora acquistarlo, sia in versione cartacea che e-book.

http://www.lulu.com/shop/laura-baici/il-pi%C3%B9-bello-dei-mari/paperback/product-22506506.html

Testi di Laura Baici, illustrato da sette bravissime artiste: Alice Beniero, Rossana Bossu', Chiara Buccheri, Isolde Christandl, Ilaria Mozzi, Vessela Nikolova, Susanna Selici.
Un ringraziamento particolare ad Alice cha ha curato la grafica ed impaginazione del volume.

Tutti gli incassi saranno devoluti in beneficienza per lo studio e la cura delle neuropatie periferiche (malattie dolorose e invalidanti, per cui attualmente non esiste possibilità di guarigione).

Qui trovate la brossura:
http://www.lulu.com/shop/laura-baici/il-pi%C3%B9-bello-dei-mari/paperback/product-22506506.html

Qui l'eBook (in formato PDF, senza DRM):
http://www.lulu.com/…/il-pi%C3%…/ebook/product-22506514.html

I testi sono rilasciati con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 3.0 Italia (https://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/3.0/it/).
Le illustrazioni sono di proprietà delle singole artiste.
I diritti dell'opera sono tutelati da CopyZero online (http://www.costozero.org/wai/u2.html).

Consiglio di cuore a tutti di acquistare e leggere questo libro.
E non solo perché ne vado fiera e perché è specchio di legami profondi, ma perché merita davvero di essere assaporato in ogni suo aspetto.

 
Buona Creatività!

mercoledì 20 gennaio 2016

Decisioni, propositi e pausa caffè

Gennaio corre veloce, l'inverno incalza e le cose da fare sono tante!
Questo è un post di chiacchiere, perché ogni tanto ci vogliono pure quelle, magari insieme a una bella tazza di caffè.

Nel 2015 sono stata poco presente; le motivazioni, personali, le ho già accennate in questo post.
I mesi scorsi sono stati ricchi di cambiamenti e trasformazioni, e come spesso accade in queste fasi ci si ritrova ad affrontare sfide nuove, crisi con radici antiche, e a prendere decisioni e direzioni diverse da quel che immaginavamo.

Dopo le difficoltà del 2014, la primavera 2015 ha portato alla luce nodi profondi, legati soprattutto alla mia identità lavorativa.
La Fiera di Bologna è stato il momento di passaggio e di "discesa nel buio".
In questo vecchio post mi preparavo all'evento e promettevo di farvi un resoconto, ricordate?
Ecco, voi lettori attenti avrete notato che questo resoconto (che negli anni scorsi mai è mancato), non è mai stato scritto.

Quando si scende dentro sé stessi ad affrontare le proprie ombre, ci si eclissa dal mondo.
Non c'è abbastanza energia e voglia per condividere questa discesa.
E il silenzio diventa l'armatura migliore.

http://pensierila.blogspot.it/2015/02/ri-tornare.html

E in questo lungo silenzio, ho preso delle decisioni e successivamente stilato dei propositi.

Necessitavo di un totale distacco dal "Mondo dell'illustrazione", composto da luoghi ed eventi reali come la Fiera e i corsi, da spazi virtuali e di confronto continuo come la Rete (fatta di blog, articoli, recensioni, condivisioni su Fb etc.)
Avevo il disperato bisogno di zittire tutte quelle voci che si sovrapponevano, che indicavano le mode e le vie giuste o consigliate, i libri del momento, le tecniche moderne; dovevo allontanarmi da quello che per me ormai era solo rumore e non mi permetteva di ascoltare l'unica voce davvero importante.
La mia.

dove sono?

E ho deciso.
Ho cambiato sentiero e cercato altre strade.
Ho fatto un lavoro totalmente differente (e mi è piaciuto tantissimo!).
Ho letto cose nuove, altri argomenti.
Ho frequentato nuove persone.
Mi sono concentrata su di me.
Ho messo in pausa i miei blog, il mio sito e non solo.
Ho deciso che quest'anno non andrò alla Fiera di Bologna.

dove vado?


Ho deciso che prima, ADESSO, riscrivo i miei confini e i miei spazi.

Posso dire che questa deviazione di percorso è stata salutare per molti aspetti: per l'umore, i rapporti interpersonali, la vita quotidiana, il portafoglio, la stima di sé e la creatività.
Non ho mai lavorato e prodotto così tanto.

E lo dimostrano il Calendario, l'albo appena illustrato (di cui potete ora leggere una recensione), un nuovo lavoro di gruppo e nuove commissioni (di cui vi parlerò poi).

Me ne sono andata, per tornare.

Sto ancora camminando e cercando, e ne sono felice.
Ed è una cosa che consiglio di fare a chiunque, per qualsiasi ragione, si trovi in un momento confuso.

Cambiare fa bene.

Ascoltare, Osservare, Agire, Trasformare, Creare.
Buon caffè e Buona Creatività!

Ila
 

martedì 12 gennaio 2016

Gennaio 2016

Buon Anno!!!

Come state?
Avete passato bene le feste invernali?
Vi siete riempiti di panettone come la sottoscritta?

Poco importa, adesso si ricomincia a pieno ritmo, si torna a fare attività fisica, a correre di qua e di là e a smaltire l'ozio e la pigrizia accumulati!

Avendo lavorato fino all'ultimo, i primi dieci giorni di questo 2016 me li son proprio goduti.
Mi sono concessa dolcetti, passeggiate, amicizie e anche un bel raffreddore.

E con questo nuovo Inizio, rotolano per la casa mille Buoni Propositi (di cui la maggior parte verrà sicuramente dimenticata, una parte modificata e l'ultima rispettata!)

Per il momento vi regalo il GENNAIO del mio Calendario 2016

http://illustrilla.blogspot.it/2015/11/ma-questanno-il-calendario-lo-fai.html

Vorreste avere un vestito per ogni occasione? Vogliamo diventare tutti Ermellini?
Sarebbe davvero divertente...

Il Calendario anche quest'anno ha riscosso grande successo, tra gli "affezionati" c'è la gara a collezionare i miei calendari, e io non posso che esservene grata.

Ne approfitto per dirvi che ne sono rimaste poche copie; se non avete ancora un calendario 2016 o volete far un regalo siete ancora in tempo!
Basta che mi scrivete QUI

http://illustrilla.blogspot.it/2015/11/ma-questanno-il-calendario-lo-fai.html


Nuovamente Buon 2016 e...
Buona Creatività!