martedì 1 agosto 2017

Agosto di silenzio e trasformazione

Quella che il bruco chiama fine del mondo,
il resto del mondo chiama farfalla

(Lao Tzu)

Agosto, è ora di vacanze!
Illustrilla, come me, da domani si prende una pausa.
Dopo un Luglio vivacissimo, sia io che lei abbiamo bisogno di entrare un po' nel silenzio, quello fatto di apparente immobilità e ozio, quello da riempire di letture, respiri e tramonti sul mare.

Scenderò tra pochi giorni nella mia Casetta Tra i Boschi, portandomi il minimo indispensabile e staccando da tutto: tecnologia, lavoro, progetti, contatti...
Sparisco per un mesetto e mi dedicherò alla pratica del vivere giorno per giorno quel che arriva, possibilmente senza pensieri (ci riuscirò?)

Fermarsi è essenziale

In estate, complice il caldo, tutti tendiamo a rallentare stanchi e a cercare un momento di stasi.
Ed è buffo pensare che la Natura, invece, è al massimo delle sue energie e attività!
Io mi sento, come al solito, al confine tra i due stati d'animo...

Da un lato ho proprio voglia e bisogno di godermi il relax e immergermi nella noia pigra ed estiva; dall'altro sono in una fase personale-creativa in pieno fermento, anzi, di totale subbuglio!
Vuoi sapere perchè?

Mi sto trasformando...

... di nuovo.
O meglio: sto promuovendo con tutte le mie forze un cambiamento, dentro di me e nel mio modo di esprimermi col disegno, che mi guidi fino a ritrovare la vera Me.
Desidero "tornare a casa" come dicono i Nativi Americani (a tal proposito, in fondo al post, ti regalo una canzone piena di significato). Desidero, da bruco, diventare farfalla.

Mi accorgo di aver fatto numerose evoluzioni negli anni passati ma, ancora, non sono lì dove vorrei essere.
Ora però voglio arrivarci, costi quel che costi.
Desidero lasciar andare quel che è di troppo (e che non è mio) e far emergere quella spontaneità di segno che mi appartiene ma che ancora non ho mostrato pienamente.

Che dici... ce la farò?
Inoltre oggi, giorno di festa (Lughnasadh), dal mio Calendario, spunta un dolcissimo ragazzino: Marino.


il buio Marino veste di luci

Marino parla poco, gioca spesso da solo e predilige le cose semplici.
Passa ore a fare origami e, appena può, corre a guardare il mare al crepuscolo...
Stare con lui è sicuramente molto rilassante e quando ti sorride tutto si illumina.

È di sicuro la compagnia ideale per me, per le prossime settimane.
Con lui cercherò il silenzio, ascolterò le sue risposte, attraverserò il buio senza paura e son certa che tornerò piena di luce!

E tu come riempirai la tua estate?

Raccontamelo nei commenti o scrivimi, se ti va!
Da sabato andranno in ferie anche la mia Pagina Facebook, il mio Instagram e le mie ImageryNews, ma torneremo tutti a Settembre per raccontarti come è andata!

Ti auguro un Agosto rigenerante e una canzone...



Buona Creatività!

martedì 18 luglio 2017

Come nascono i miei calendari: tra creatività e magia!


Perchè faccio calendari

Se mi segui da un po', quello che sto per raccontarti ti sarà familiare, almeno in parte.
Se invece mi leggi da meno tempo, sarai curiosa di scoprire cosa si cela "dietro le mie quinte"!
Sto per svelarti particolari mai raccontati, legati alla mia più grande e adorata autoproduzione: i Calendari illustrati.

Torniamo indietro nel tempo...

Autunno 2012
Era anno bisestile, te lo ricordi?
Io sì, molto bene ahimè, perchè è stato un periodo davvero difficile dall'inizio alla fine.
Dopo anni di vita professionale precaria e disastrata, a cavallo dell'estate mi sono imbattuta nell'ennesima avventura lavorativa destinata a naufragare; ci credevo molto ma, purtroppo, ho avuto a che fare con delle persone incredibilmente disoneste.
La delusione e la rabbia (ormai a livelli epici) era tale da non poterla più trattenere...
Essendo una persona sempre molto pacata anche nel gestire le emozioni forti, sono riuscita a prendere tutta quella energia bruciante e a domarla. L'ho lasciarla fluire e l'ho incanalata, trasformandola in creatività.

Mi sono lanciata nell'autoproduzione di un Calendario.
Di autoproduzione sapevo ben poco e mai avevo creato un prodotto editoriale di questo genere. Nonostante ciò son partita in quarta, ho lavorato come una matta per quasi due mesi e il risultato è stato l'incipit di un'avventura incredibile.

Un'avventura a cui non so rinunciare

E a cui si sono affezionati in molti: familiari, amici e sconosciuti.
Così, l'anno successivo e quelli dopo ancora, ho ripetuto l'esperienza, apportando ogni volta modifiche tecniche al prodotto e divertendomi a sperimentare e a giocare con i temi illustrati.

Ogni calendario racconta una storia.

Il primo l'ho riempito di auguri e di benedizioni; ne avevo davvero bisogno!
Protagonisti erano Cane e Asino che, reduci da un albo mai terminato, si son dati ai piaceri della vita ogni mese in compagnia di un amico speciale.

Il calendario 2014, realizzato in versione da muro e da tavolo, narrava la quotidianità di un fratello e una sorella ed era incentrato sul gioco e sull'immedesimazione.

Che stupore quando mia zia mi disse: parlano molto di te: nel 2013 erano in 3, tu, mamma e papà. Quest'anno siete tu e lui (indicando il nuovo moroso e futuro marito).
Io non ci avevo pensato, ma in effetti molti particolari somigliavano a noi e tante cose tornavano!

Non è sempre tutto facile, però...

Il Calendario del 2015 stava per non nascere...
Durante l'estate, infatti, ho vissuto il più grande lutto della mia vita, quello di mia madre.
Un legame fortissimo da sempre, un vuoto enorme. Una delle mie più grandi sostenitrici spariva così, quasi all'improvviso... non avevo le forze di creare qualcosa di nuovo.
O così pensavo.
Il sostegno di molti e il ricordo di quanto le mie autoproduzioni piacessero a mamma mi ha spronato a non mollare proprio in quel momento.
Così è nato il terzo Calendario, dedicato al tema del viaggio; dedicato a Mamma e al suo Viaggio, dedicato a me e papà e al proseguimento del nostro.
Nel 2015 ci sono una bimba, un topolino e un grande Merlo (lo stesso che incontri nel mondo di Ila'sImagery); quel merlo è Lei, saltellante e piena di vita al confine tra due mondi.

Di questo particolare eravamo a conoscenza, ovviamente, solo io e mio padre; nonostante ciò, molte persone legate alla mia famiglia, guardando il Calendario si commuovevano improvvisamente senza capirne il perchè...


E la magia dov'è?

Da quel momento ho cominciato ad accorgermi che, senza volerlo, le storie scritte e illustrate nei calendari erano come una forma di arte-terapia per me.
In modo del tutto inconscio vi riversavo ciò di cui avevo bisogno e ciò che stavo maturando interiormente (e di cui ancora non ero consapevole). Li nutrivo con le mie emozioni più profonde.

Nel Calendario 2016 c'era il gioco del "Se fossi...", la trasformazione, il vestire panni diversi e lo scoprire punti di vista alternativi.
Quell'anno è stato per me pieno di stravolgimenti e di grandi cambiamenti: casa nuova, paese nuovo, convivenza e vita di coppia, matrimonio!

E nel 2017, anno di maturazione professionale e riscoperta della mie potenzialità (milanese mode-on: l'era ura! milanese mode-off) ecco un Calendario e un'Agenda incentrati sui nomi propri e sul loro significato più profondo, alla scoperta delle qualità che abbiamo in noi e che il nostro nome di sicuro rispecchia.

Ti svelo un segreto

Dato che mi hai letta fin qua, te lo meriti!
Ho scoperto, a posteriori, che i miei Calendari si rivelano degli ottimi strumenti divinatori.
Davvero, senza averlo mai progettato, mi accorgo di mese in mese che le frasi e le poesie da me scritte calzano alla perfezione con quello che vivo. Ogni volta!
E le illustrazioni realizzate, un po' come tarocchi, diventano degli specchi: riflettono particolari che ritrovo poi nel quotidiano.

Son sempre stata un po' streghetta, lo ammetto, ma negli ultimi anni pensavo di aver perso un po' per strada questa qualità e me ne dispiacevo.
La vita però ne sa sempre più di noi e ci sorprende a ogni svolta.
E ora che l'incanto sta tornando parte di me e della mia vita (attraverso sincronie e amicizie preziose per esempio) mi sento spinta e incoraggiata a continuare e a riversare nelle mie creazioni anche questo!

Il Calendario 2018 sarà speciale

Lo sto preparando, sono totalmente immersa in questo nuovo Piccolo Magico Mondo a cui sto dando linfa.
Sei curiosa di sapere di cosa parlerà?
Va bene, ti do' qualche piccolo indizio da gustare!

Gli ingredienti che sto mescolando nel mio calderone creativo sono vari:

- c'è un Arcano dei Tarocchi come guida
- ci sono Sogni e vita quotidiana
- la Femminilità ha molto spazio
- lo Sguardo Bambino è protagonista
- sarà un Calendario utilizzabile secondo due punti di vista
- una sua parte sarà interattiva

Ecco, ti ho già detto molto!

Se vuoi essere tra i primi a sapere quando tutto sarà pronto, puoi iscriverti alla Newsletter dedicata (riceverai solo le comunicazioni legate all'uscita del Calendario e dell'Agenda).

Se invece vuoi restare in compagnia delle mie chiacchiere creative ogni mese, le ImageryNews son quelle che fan per te!

Ora mi rimetto al lavoro e, nel frattempo, ti auguro una splendida e magica Estate!

Buona Creatività!