mercoledì 31 ottobre 2012

IntervARTista 2° - Le Aromantiche!


Secondo appuntamento con le IntervARTiste di Intervistilla.



Oggi vi introduco in un luogo magico, ricco di profumi e colori, dove prendono forma le creazioni di due abili artigiane: Edera e FinnicellaBlu.

Interv(ART)ista
Tot. domande a Edera e Finnicella Blu: le Aromantiche



Chi sei e cosa fai? Dai un nome a Te e alla tua Arte.

E. - Sono Cecilia, in arte Edera.
Questo è un nome che mi accompagna da molto tempo, e che simboleggia il mio bisogno di essere radicata alla Terra, la determinazione che ho sempre messo nelle cose che ho perseguito e il tendere verso il Cielo, come fa la mia piantina omonima.
La mia Arte rientra nelle arti scultoree, direi: produco Candele Artistiche e Saponi Decorativi, in una ricerca costante di nuove forme, nuove colorazioni, nuove tecniche.

F. - Sono Finnicella Blu: artista-scultrice sperimentale.
Modello Candele Artistiche e Saponi Decorativi; creo forme che racchiudono fragranze e colori provenienti dalla natura, suscitando emozioni.
Utilizzo materiali vegetali, non chimici. Nulla di sintetico; applicando tecniche di base che rientrano nei vecchi saperi tradizionali.

Perché lo fai? Quando e come hai cominciato?

E. - Fare il sapone riassume tutto quello per cui ho studiato e mi dà la possibilità di inserire in questa Arte Antica delle note creative e artistiche, squisitamente personali. Inoltre fare il sapone rientra nella mia etica di vita: sono vegan e vivo fuori dalla città. Cerco di autoprodurre quasi tutto: ho l’orto, creo la pasta madre con cui preparo il pane, faccio l’uncinetto, cucio, tingo i tessuti… e faccio anche il sapone. Quella che, inizialmente, era una scoperta e un’esigenza personale, come fare il detersivo in casa, fare la crema per il corpo, il deodorante, il dentifricio e così via, è diventata poi un’arte vera e propria.
Ho imparato a dosare i colori, a usare varie tecniche, a dar libero sfogo alla mia vena creativa.
Inoltre amo questa Arte perché mi permette di creare qualcosa che è allo stesso tempo artistico e… utile!
Ho studiato le Erbe e le loro proprietà, i cosmetici e le preparazioni fitoterapiche all’Università di Farmacia di Bologna, Corso di Laurea in Tecniche Erboristiche. Sono laureata dal 2007.

F. - Iniziai a far sapone nel 2007.
Vari fattori si mescolarono e diedero forma alla mia arte:
- il desiderio di autoprodurre ciò di cui si ha bisogno: anni fa ho scelto la vita fuori città, la cura di un orto, il fare pane, cucire abiti e arrivò anche l'esigenza del sapone;
- la voglia di offrire un'alternativa valida e naturale alle persone che desiderano scegliere prodotti cruelty free, liberi da qualsiasi tipo di realtà economica condizionata;
- la mia passione per le fragranze e gli elementi naturali, quella per l'arte, le piante, i colori.
I corsi di aromaterapia, fitoterapia, erboristeria, il diploma in agraria, la passione per la flora mi hanno indirizzata nella scelta dei materiali impiegati.

Dove e come? Ci presenti il luogo in cui crei e gli strumenti/la tecnica che usi?

E. - Creo le mie candele e il mio sapone in un piccolo laboratorio ricavato nella mia casa nel bosco: essendo prodotti decorativi non necessito di un particolare laboratorio cosmetico, diciamo che il mio laboratorio assomiglia di più allo studio di un pittore o di uno scultore. Mescolato però a erbe, profumi, olii essenziali, colori naturali e pentoloni dove cuoce il mio sapone o si scioglie la cera.
Non utilizzo macchinari industriali ma creo con strumenti semplici: pentoloni, mestoli di legno, stoppini in cotone e tutto quello che Madre Natura ci offre.
Questo è il mio laboratorio in estate, nella parte esterna, dove essiccano le erbe!

copyright di Edera
F. - Candele e saponi nascono in un laboratorio che si trova nella mia casa di legno, nel bosco; a quest'ultimo la mia arte è molto unita: è qui che trovo ispirazioni e decorazioni naturali (pigne, fiori , foglie etc.) che danno poi personalità a ciò che creo.
Coltivo le piante officinali da cui poi ricavo oleoliti ed elementi che rendono unico il mio operato.
Il mio spazio creativo profuma di erbe e olii essenziali; utilizzo pentole, mestoli, vasi in vetro, stoffe naturali.

copyright di FinnicellaBlu

Chi? Colleghi, clienti, datori: rapporti lavorativi?

E. - A livello di colleghi lavorativi sono molto fortunata: lavoro, anche se a distanza, insieme a una delle mie più care amiche, Finnicella.
Abbiamo imparato insieme a fare il sapone, abbiamo studiato e abbiamo fatto pratica per molti anni, adesso abbiamo aperto un Laboratorio Artistico che ci vede collaboratrici, si chiama “Aromantiche” e racchiude tutte le nostre creazioni. I miei clienti sono molto spesso persone già orientate verso una certa scelta di vita, che amano l’ambiente e che cercano di vivere in maniera più consapevole, quindi anche sotto questo punto di vista posso ritenermi fortunata.

F. - Colleghi: la mia socia è prima di tutto una carissima amica, Edera.
Ci conosciamo da molto tempo: assieme abbiamo imparato, sperimentato, inventato.
Aromantiche”, il nostro progetto nato a settembre, è una realtà che offre l'unione delle nostre competenze, dei nostri gusti artistici, delle nostre fantasie che prendono forma.
Vi invito nel nostro spazio internet.
Clienti: di tutto un po'.
Molti hanno fatto una scelta di vita etica e consapevole; altri sono incuriositi e con voglia di sperimentare.
Affascinati dalla mescolanza di colori, fragranze ed elementi totalmente naturali.

Bianco/Nero: qual è l’aspetto più piacevole e quale il più noioso/brutto/antipatico della tua arte?

E. - L’aspetto più piacevole risiede nella creazione: quando mescolo i colori, le erbe, i profumi, per rendere ogni sapone e ogni candela unica; quando dipingo sulla pasta del sapone per creare gli effetti policromatici che poi saranno sul sapone finito; quando creo ghirlande con le candele, accostando fiori, frutti e semi.
L’aspetto più noioso invece… è il pulire le pentole dopo aver fatto il sapone!

F. - Il più piacevole è la mescolanza di fragranze e colori naturali in maniera armonica: creare un oggetto che susciti emozioni annusandolo, osservandolo e, nel caso delle candele in cera di soia, accendendolo.
Il più noioso è il lavaggio delle pentole dopo la saponificazione.

Dove vai? Quale sono i prossimi obbiettivi/progetti?

E. - Concentrarmi ancora di più nel nuovo progetto Aromantiche, per la sua crescita e per offrire prodotti sempre più particolari, oltre che sani e realizzati nel rispetto di ogni creatura vivente.
Approfondire varie tecniche di realizzazione di saponi, come quella che sto studiando adesso con il Sapone di Cristallo, e anche di colaggio e decorazione di candele, come ad esempio le candele intagliate, o ancora quelle a immersione.

F. - Far crescere ancora di più Aromantiche; progetto che racchiude professionalità, competenza ed etica.
Approfondire, sperimentare nuove tecniche: le vedrete via via che prendono forma, seguiteci!

Ci mostri la creazione, secondo te, meglio riuscita o che meglio ti rappresenta?

E. - Vi mostro un collage: trovate il mio primo Sapone di Cristallo, una candela decorata con ghiande realizzate con il filato, una ghirlanda di cuori di sapone e una fetta di sapone con inclusioni.

copyright di Edera - Aromantiche
F. - Un collage di saponi colorati con miche e candele in cera di soia decorate con erbe e fiori essiccati.

copyright di FinnicellaBlu - Aromantiche
Dove possiamo trovarVi?


Potete trovarci sul sito di Aromantiche: www.aromantiche.wordpress.com

Inoltre :

E. - Sul mio blog di consigli erboristici www.altremagie.blogspot.com
E in vari Mercatini in Toscana ma anche fuori dalla Toscana: seguite la pagina “Mercatini” sul mio blog.

F. - Sul mio blog con consigli tradizionali per casa, orto, etc. www.vecchimerletti.blogspot.com

 
Un doppio GRAZIE a Edera e FinnicellaBlu per essersi "svelate" e per avermi concesso di pubblicare le immagini dei loro prodotti.

Buona creatività!

4 commenti:

Edera ha detto...

Grazie mille a te per la possibilità che ci hai regalato, in una notte così speciale :)

Ila ha detto...

E' un piacere, lo meritate!
E soprattutto in un questi giorni speciali :)

Natadimarzo ha detto...

Bella intervista davvero! Sembra di sentire il profumo delle vostre magiche creazioni... :)

finnicellablu ha detto...

Grazie per averci ospitate!